Un suggestivo scenario dalle connotazioni epiche, luogo a cui è stato imposto il nome di Palinuro. Uno dei diamanti più splendenti nel diadema della Costiera Cilentana.

Dalle sabbiose spiagge s'erge imponente Capo Palinuro, quasi a proteggere con gelosia questo lembo di paradiso così pieno di fascino.
Sulla sua sommità si trovano la stazione meteorologica, che ha sede nel vecchio semaforo della Marina militare, e la bianca torre del faro. Il corso del fiume Lambro, che sfocia presso la cala della Marinella, separa il promontorio da quella che la tradizione vuole sia la dimora delle Sirene: il colle di Molpa, sede dell'antico villaggio, dov'è ancora possibile ammirare i ruderi del castello medievale.

A nord il borgo di Palinuro degrada sulla Ficucella, ideale continuazione dell'immensa spiaggia delle Saline. L'Archetiello e l'Arco Naturale invece, magnifiche sculture modellate nella roccia dalla forza dei venti.